Golden Goose Stella Glitter Argento

Abiti super voluminosi grazie a una gran quantità di ruche e grandi cappelli. Trincone ha presentato anche molti capi con paillettes, fra cui un vestito sartoriale che si è fatto decisamente notare in passerella. Trincone è noto per aver vestito il rapper di Atlanta Young Thug per la cover dell’album “No my name is Jeffery.”.

Bozidar Kornic Shelbyville, MichiganI’m from (ex) Yugoslavia where people believe a lot in natural medicine. Was a great disapointment that Americans are so brainwashed to believe only in the ‘pharmaceutical solutions’ prescriptions by the MD’s. We have used a common weed called Plantain to cure infections, boils, pain, excess acid, and many other medical situations.

Assieme ai fratelli Kevin, Edward, Hubert, Henry, Clem e Dan, campa confezionando omogeneizzati di carne cinesi dai nomi improbabili, lavando palazzi (perché i palazzi puliti “riempiono gli occhi della luce del sole, e il cuore dell’idea che l’uomo sia perfettibile”) ma anche di piaceri sottili come l’osservare le ragazze in strada, o di piccoli espedienti come rubacchiare in casa dell'”amico di famiglia” Paul, pretestuoso artista monominimista che parrebbe avere un notevole ascendente su Biancaneve. Quest’ultima si fa ogni giorno più criptica e insofferente, sempre meno appagata dalle sue mansioni collaterali di svago carnale per i compagni e frustrata per l’incapacità di andare più a fondo nelle relazioni con l’altro sesso. Il misero fallimento di una sua provocazione, alla maniera di Raperonzolo più che della Biancaneve classica, la persuaderà circa l’impossibilità di incontrare nel desolante teatro contemporaneo qualcuno che abbia anche solo vagamente fattezze e condotta da principe, con il conseguente deteriorarsi di ogni rapporto umano nella sua sfera d’influenza..

This piece was inspired by the imagery of a Japanese tradition which celebrates the souls of the departed by sending candle lit lanterns on out waterways leading to the ocean, sometimes in little boats; along with the imagery of the Celtic All Souls Night celebrations, at which time huge bonfires were lit not only to mark the new year, but to warm the souls of the departed. (tratto da qui)Hop tu Naa è la festa celtica celebrata nell’isola di Man il 31 ottobre, la vigilia di capodanno (Oie Houney o Hollantide) il terminein gaelico mannese significa è la notte i bambini travestiti e mascherati vanno di casa in casa a chiedere delle monetine e cantano la filastrocca di”Jinnie the Witch”; illuminano il cammino con delle caratteristiche lanterne ricavate dalle rape intagliate,sostituite con lezucche dagli immigrati che festeggiavano Halloween in America (vedi). (tratto da qui)..

Taggato con:

Lascia un commento